1° caso clinico

A.Mastrolampo. 24 anni d’età. Maschio.

Dolenzia a caviglia sinistra e gamba sinistra, impossibilitato a giocare a calcetto e a fare jogging. Un’analisi occlusale con carte colorate mi rivela un piccolo (mezzo millimetro) segno dinamico eccessivo di strofinamento su un secondo molare inferiore sinistro. Un singolo lieve ritocco su quell’eccesso ha fatto si che il paziente si alzasse e camminasse senza più alcuna dolenzia (che si portava appresso da quattro mesi!). La salute si è mantenuta per i cinque anni successivi e tuttora si mantiene.